Le tecniche di coltivazione (ECCEZIONALMENTE LIBERO ACCESSO)

(I Link e le sezioni del Forum che possono essere consultate anche non essendo registrati)
Rispondi
Avatar utente
Mago di Ort
Excellent User
Excellent User
Connesso: No
Messaggi: 4146
Iscritto il: 23 set 2012, 14:35
Città: ROMA
Regione: LAZIO

Le tecniche di coltivazione (ECCEZIONALMENTE LIBERO ACCESSO)

Messaggio da Mago di Ort » 1 giu 2013, 11:00

Immagine

IN VIA ECCEZIONALE TUTTA LA SEZIONE SARA' VISIBILE ANCHE AGLI OSPITI!
CLIKKA QUI




Immagine "La Imbutirrigazione"

- Circa 25-30 anni fà nascendo sempre più la passione, il mio orto si ampliava e quindi dedicando solo le giornate di sabato e domenica alle attività/campagnole e occorrendo irrigare anche nei giorni di assenza tutto ciò che necessitava di acqua, occorreva trovare per una soluzione .
Allestire un impianto di irrigazione completamente autonomo. Iniziò quindi il progetto.
Le caratteristiche tecniche personali ci sono, la passione e gli spazi……. Anche!
Negli ultimi anni i costi dei consumi energetici sono costantemente aumentati e l’acqua anch’essa è divenuto un bene primario costoso e da moderare.
Cosa fare per non disperdere nell’orto acqua inutilmente.
Convogliare l’acqua solo dove necessita e bagnare solo lo spazio adiacente le radici senza esagerare nei consumi.
Ma malgrado questa brillante idea le erbacce continuavano a crescere poiché la zona dove ho l’orto di notte subisce un discreto calo di temperatura e la brina mattutina è sempre presente.
- E’ nata l’idea di utilizzare la pacciamatura con telo di Mais per debellare la crescita delle erbacce o malerbe.
Ma mettendo il telo di Mais, come irrigare se la terra è coperta?.
Nessun problema!
Mi venne un’idea geniale.
- Con le normali bottiglie pet che contengono l’acqua confezionata, le ho adattate ad imbuto e quindi l’acqua che esce dai gocciolatori cade all’interno e con una cannuccia anch’essa da me escogitata ad arte con cui l’acqua confluisce sotto il telo nelle immediate vicinanze delle radici o radichette che siano.
IL RISULTATO! Eccezzziunale verameeeeente……
Ho ridotto il consumo di acqua e di energia elettrica.
L’orto si irriga tutto con una centrale a programmazione di tempi variabili a secondo delle temperature del periodo sempre progettata dal sottoscritto “Mago di Ort”.
- La definizione appunto mi venne piacevolmente attribuita da persone da Voi tutti conosciute
Ora parliamo della IMBUTIRRIGAZIONE
Nella prima foto alle imbut togliamo nella cannuccia con un tondino la terra rimasta nella precedente
stagione d’uso e le mettiamo in un contenitore o cariola con cui le trasportiamo lungo le file e le disponiamo con un attrezzo che poi vi mostrerò in seguito in cui vi parlero come costurire l’IMBUT posizioniamo l’oggetto sotto il gocciolatore a piombo, adiacente a circa 10 cm dal centro piantina
Allegati
1 _Edited.JPG
1 _Edited.JPG (649.72 KiB) Visto 5908 volte
2 F _Edited.JPG
2 F _Edited.JPG (591.17 KiB) Visto 5908 volte
3 F _Edited.JPG
3 F _Edited.JPG (521.62 KiB) Visto 5908 volte
3.1 F (16)_Edited.JPG
3.1 F (16)_Edited.JPG (389.47 KiB) Visto 5908 volte
centrale cisterna.JPG
centrale cisterna.JPG (380.84 KiB) Visto 5906 volte
Pino -

Avatar utente
Mago di Ort
Excellent User
Excellent User
Connesso: No
Messaggi: 4146
Iscritto il: 23 set 2012, 14:35
Città: ROMA
Regione: LAZIO

Re: ImbutIrrigazione... che parola strana!

Messaggio da Mago di Ort » 1 giu 2013, 11:15

Terminato il montaggio delle Imbut, fissiamo bene il tubo di irrigazione che già precedentemente era provvisoriamente legato sulle canne e che poi con cura serriamo bene affinche i gocciolatori siano tutti praticabili per le regolazione del flusso di acqua irrigua. In commercio ci sono dei fili netallici plasticati che vanno benissimo al caso che serrerete con delle pinze da elettricista.
Allegati
4 F.JPG
4 F.JPG (581.48 KiB) Visto 5908 volte
5 F_Edited.JPG
5 F_Edited.JPG (600.16 KiB) Visto 5908 volte
6 F _Edited.JPG
6 F _Edited.JPG (509.6 KiB) Visto 5908 volte
7 F_Edited.JPG
7 F_Edited.JPG (580.04 KiB) Visto 5908 volte
9 F _Edited.JPG
9 F _Edited.JPG (542.7 KiB) Visto 5908 volte
10 F _Edited.JPG
10 F _Edited.JPG (499.05 KiB) Visto 5908 volte
Pino -

Avatar utente
Mago di Ort
Excellent User
Excellent User
Connesso: No
Messaggi: 4146
Iscritto il: 23 set 2012, 14:35
Città: ROMA
Regione: LAZIO

Re: ImbutIrrigazione... che parola strana!

Messaggio da Mago di Ort » 1 giu 2013, 11:20

Con tubi adattati al caso con giunti/raccodo MF – TE e collarini di serraggio collechiamo le file alle colonnine di alimentazione acqua. Nel mio caso essendo l’orto molto grande ho allestito 6 colonne in muratura sul lato sud e 6 punti acqua sul lato nord.
Anche se il vostro orto è piccolo preferite sempre un impianto primario interrato che vi possa dare acqua su più punti per eliminare tubi d’intralcio tra gli spazi e percorsi.
Buona visione e se avete bisogno di consigli mago di ort è sempre presente. SALUTI
Allegati
11 F _Edited.JPG
11 F _Edited.JPG (594.68 KiB) Visto 5908 volte
12 F (8)_Edited.JPG
12 F (8)_Edited.JPG (591.57 KiB) Visto 5908 volte
13 F _Edited.JPG
13 F _Edited.JPG (591.98 KiB) Visto 5908 volte
14 F _Edited.JPG
14 F _Edited.JPG (613.71 KiB) Visto 5908 volte
15_5317.JPG
15_5317.JPG (625.4 KiB) Visto 5908 volte
Pino -

Avatar utente
Mago di Ort
Excellent User
Excellent User
Connesso: No
Messaggi: 4146
Iscritto il: 23 set 2012, 14:35
Città: ROMA
Regione: LAZIO

Re: ImbutIrrigazione... che parola strana!

Messaggio da Mago di Ort » 1 giu 2013, 12:51

QUESTE IMMAGINI INDICANO LE FILE DEI FAGIOLI PRIMA DELL'INSTALLAZIONE DELLE "IMBUT" ED IMPIANTO TUBO GOCCIOLATORI
Allegati
SAM_5205_Edited.JPG
SAM_5205_Edited.JPG (570.4 KiB) Visto 5900 volte
SAM_5206_Edited.JPG
SAM_5206_Edited.JPG (576.25 KiB) Visto 5900 volte
SAM_5207_Edited.JPG
SAM_5207_Edited.JPG (551.57 KiB) Visto 5900 volte
Pino -

Rispondi

Torna a “POSTs CONSULTABILI DAI VISITATORI NON REGISTRATI (Ospiti)”