ARCHIVIO GENERALE DEI FUNGHI (700 SCHEDE - 200 con Video)

(I Link e le sezioni del Forum che possono essere consultate anche non essendo registrati)
Bloccato
Avatar utente
old roman
Micologo
Micologo
Connesso: No
Messaggi: 5709
Iscritto il: 17 dic 2009, 19:14
Città: TERNI
Regione: UMBRIA
UMBRIA

ARCHIVIO GENERALE DEI FUNGHI (700 SCHEDE - 200 con Video)

Messaggio da old roman » 4 mar 2013, 14:16

Immagine
Una delle tante schede di questa sezione, curate dai Micologi : Giorgio Materozzi & Giovanni di Bella (Antico romano & Giovanni)

Immagine "Amanita caesarea"

Amanita caesarea (Scop.) Pers., Syn. meth. fung. (Göttingen) 2: 252 (1801)

Posizione nella classificazione:
Regno Fungi, Phylum Basidiomycota, Classe Agaricomycetes, Subclasse Agaricomycetidae, Ordine Agaricales, Famiglia Amanitaceae, Genere Amanita

Nome corrente: Amanita caesarea (Scop.) Pers.

Sinomimi:
Agaricus aurantiacus Bull., Herb. Fr. 3: 666, tab. 120 (1783) [1782-83]
Agaricus aureus Batsch, Elench. fung., cont. prim. (Halle): 57 (1783)
Agaricus caesareus Schaeff., Fung. Bavar. Palat. 4: 64 (1774)
Agaricus caesareus Scop., Fl. carniol., Edn 2 (Wien) 2: 419 (1772)
Amanita aurantia Lam., Encycl. Méth. Bot. (Paris) 1(1): 111 (1783)
Amanita aurantiaca Pers., Syn. meth. fung. (Göttingen) 2: 252 (1801)
Fungus caesareus (Schaeff.) Kuntze, Revis. gen. pl. (Leipzig) 3(2): 479 (1898)
Venenarius caesareus (Scop.) Murrill, Mycologia 5(2): 73 (1913)
Volvoamanita caesarea (Scop.) E. Horak, Pilz- und Kräuterfreund 10: 230 (1968)

Varietà e forme:
Amanita caesarea f. alba (Gillet) E.-J. Gilbert 1918;
Amanita caesarea f. caesarea (Scop.) Pers. 1801;
Amanita caesarea f. lutea (Gillet) Neville & Poumarat 2004;
Amanita caesarea f.sp. americana E.-J. Gilbert 1941;
Amanita caesarea var. alba Gillet 1874;
Amanita caesarea var. aurantia Gillet 1874;
Amanita caesarea var. caesarea (Scop.) Pers. 1801;
Amanita caesarea var. caesareoides (Lj.N. Vassiljeva) Wasser 1988;
Amanita caesarea var. lutea Gillet 1874;
Amanita caesarea var. rubra Gillet 1874;

Inquadramento sistematico della specie:
Famiglia Amantaceae, Genere Amanita, Sottogenere Amanita, Sezione Caesareae.
Riferimento:
AMANITEAE-Amanita, Limacella e Torrendia)” di di P.Neville e E. Poumarat. Edizioni Candusso
Il Genere Amanita in Italia” di Mido Traverso, ed. A.M.E.R. Associazione Micologica Ecologica Romana, pag. 34
Funghi” di Antonio Gennari (Libro rosso) edito in proprio, pag. 123
I Funghi, guida….” Di G. Materozzi, A.De Angelis e G. Di Massimo, ed. Hoepli, pag. 47
Principali caratteri macroscopici:
Cappello: 6÷18 cm. Negli stadi iniziali tutto il fungo è protetto da un velo generale (volva) bianco che lo fa somigliare ad un uovo, come altre specie appartenenti al genere Amanita. Con la maturazione da globoso diventa emisferico fino ad appianato. Di colore rosso arancio ± vivace, raramente vi si possono osservare residui del velo generale, se non in forma di ampie placche membranose, facilmente detersibili. Il margine presenta una striatura evidente anche in esemplari molto giovani.
Lamelle: unica specie del genere Amanita ad averle di colore giallo oro, sono fitte, libere, intercalate da lamellule tronche.
Sporata: la sporata in massa, pur essendo in presenza di un imenoforo completamente giallo, è di colore bianco come in tutte le Specie del genere Amanita.
Gambo: cilindrico, robusto e slanciato. Anch’esso di colore giallo, non è bulboso alla base ed è agevolmente separabile dal cappello. Anello anch’esso giallo, ampio, ricadente e membranoso, striato, residuo di un velo parziale che protegge negli esemplari non maturi, la parte fertile del carpoforo (le lamelle). Alla base si trovano i residui di un velo generale (la volva), bianco, ampio, spesso e membranoso, con il bordo libero.
Carne: gialla in superficie, bianca internamente.
Odore e sapore: odore e sapori lievi ma decisamente gradevoli.
Principali caratteri microscopici:
Spore: di forma ovoidale, non amiloidi, 9÷12x 6÷9 µm.
Habitat: esige terreni caldi ed asciutti, cresce in estate e in autunno soprattutto nei boschi di castagno, cerro e roverella, quercia da sughero, ad altitudini inferiori agli 800÷900 m. Più raramente sotto leccio o nelle faggete di bassa quota. In Sardegna l’ho personalmente trovato anche in pineta pressoché pura, ma con molto cisto nel sottobosco.

Note:
COMMESTIBILE. E’ una delle principali specie pregiate, oggetto di accanita ricerca; è uno dei pochissimi funghi da consumare crudi, seppure in piccole quantità. Nello stadio di ovulo si possono verificare tragiche confusioni con A. phalloides e altre Amanite velenose. L’ osservazione del colore delle lamelle e del gambo consente una determinazione certa. Su tutto il territorio nazionale ne è vietata la raccolta allo stadio di ovulo chiuso.
Spesso questo fungo viene parassitato da un altro fungo: la Mycogone rosea Link (ultime 4 foto), che invade soprattutto le lamelle, ma non solo, modificando morfologicamente il carpoforo, , rendendolo tumido e grasso, elevandone il peso specifico. Gli esemplari così parassitati, non devono essere consumati, anche se in alcune zone ciò ci risulta avvenga. (le ultime foto mostrano carpofori attaccati dalla Mycogone rosea)
Allegati
1 Amanita caesarea chiusa cardinale.jpg
1 Amanita caesarea chiusa cardinale.jpg (129.75 KiB) Visto 4759 volte
9 Amanita caesarea Coguaro.jpg
9 Amanita caesarea Coguaro.jpg (127.91 KiB) Visto 4759 volte
15 Amanita caesarea Roberto Guaito.jpg
15 Amanita caesarea Roberto Guaito.jpg (144.31 KiB) Visto 4759 volte
14 Amanita caesarea Giorgio Materozzi.jpg
14 Amanita caesarea Giorgio Materozzi.jpg (527.17 KiB) Visto 4759 volte
2 Amanita caesarea chiusa Giorgio Materozzi.jpg
2 Amanita caesarea chiusa Giorgio Materozzi.jpg (405.31 KiB) Visto 4759 volte
3 Amenita caesarea chiusa  Menico.jpg
3 Amenita caesarea chiusa Menico.jpg (87.3 KiB) Visto 4759 volte
4 Amanita caesarea Coguaro.jpg
4 Amanita caesarea Coguaro.jpg (551.72 KiB) Visto 4759 volte
5 Amanita caesarea sezione G.Materozzi.jpg
5 Amanita caesarea sezione G.Materozzi.jpg (384.3 KiB) Visto 4759 volte
8 Amanita caesarea Zampa e Lyla.jpg
8 Amanita caesarea Zampa e Lyla.jpg (166.04 KiB) Visto 4759 volte
11 Amanita caesarea Giorgio Materozzi.jpg
11 Amanita caesarea Giorgio Materozzi.jpg (338.51 KiB) Visto 4759 volte
12 Amanita caesarea Giorgio Materozzi.jpg
12 Amanita caesarea Giorgio Materozzi.jpg (410.96 KiB) Visto 4759 volte
13 Amanita caesarea Francesco Marotta.jpg
13 Amanita caesarea Francesco Marotta.jpg (217.82 KiB) Visto 4759 volte
16 Amanita caesarea Zampa e Lyla.jpg
16 Amanita caesarea Zampa e Lyla.jpg (351.96 KiB) Visto 4759 volte
17 Amanita caesarea Piero 70.jpg
17 Amanita caesarea Piero 70.jpg (194.31 KiB) Visto 4759 volte
18 Amanita caesareaGiorgio Materozzi.jpg
18 Amanita caesareaGiorgio Materozzi.jpg (546.98 KiB) Visto 4759 volte
19 Amanita caesarea Riki 68.jpg
19 Amanita caesarea Riki 68.jpg (441.84 KiB) Visto 4759 volte
21 Amanita caesarea pineta Giorgio Materozzi.jpg
21 Amanita caesarea pineta Giorgio Materozzi.jpg (510.79 KiB) Visto 4758 volte
22 Amanita caesarea con Mycogone rosea Pinna blu.jpg
22 Amanita caesarea con Mycogone rosea Pinna blu.jpg (133.28 KiB) Visto 4758 volte
23 Amanita  caesarea con Mycogone rosea Giorgio Materozzi.jpg
23 Amanita caesarea con Mycogone rosea Giorgio Materozzi.jpg (437.66 KiB) Visto 4758 volte
24 Amanita caesarea con Mycogone rosea Giorgio Materozzi.jpg
24 Amanita caesarea con Mycogone rosea Giorgio Materozzi.jpg (464.64 KiB) Visto 4758 volte
25 Amanita caesarea con Mycogone rosea Giorgio Materozzi.jpg
25 Amanita caesarea con Mycogone rosea Giorgio Materozzi.jpg (433.08 KiB) Visto 4758 volte
Giorgio Materozzi - Micologo, Coautore del libro "Funghi e Tartufi dell'Umbria" & Section leader (Archivio Fotografico Generale)

Avatar utente
francesco
Amministratore globale
Amministratore globale
Connesso: No
Messaggi: 7076
Iscritto il: 24 set 2008, 20:43
Città: ROMA
Regione: LAZIO
LAZIO

Re: ARCHIVIO GENERALE DEI FUNGHI (700 SCHEDE - 200 con Video)

Messaggio da francesco » 27 mar 2020, 15:09

E' PERFETTAMENTE VISIBILE ANCHE DA SMARTPHONE
Amanita caesarea sotto Castagno
Amanita caesarea sotto Quercia
Francesco - Amministratore globale

Bloccato

Torna a “POSTs CONSULTABILI DAI VISITATORI NON REGISTRATI (Ospiti)”