COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? Scopri come si chiamano i fung ...
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI Un guida pratica,per principia ...
ERBE, FIORI, FRUTTI  E  PIANTE DEL BOSCO ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO Condividi l'esperienza del rit ...
COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO?
Scopri come si chiamano i funghi che trovi nel bosco.Ti aiuteranno Micologi e fungaioli superesperti!
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI
Un guida pratica,per principianti (e non), nell'introduzione al mondo fantastico dei funghi...
ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO
Condividi l'esperienza del ritrovamento di ogni erba,fiore, frutto o pianta che incontri nelle tue passeggiate nel bosco!
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE
Le avventure di pesca dei fungaroli / pescatori! Prede e tecniche di pesca.
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI
Le avventure escursionistiche di "Caccia al fungo" con i nostri amici del Forum!
VIDEO SCHEDE FUNGHI
Le schede dei funghi trattati, sono tutte arricchite da un video in HD, girato nel bosco. micologia e natura
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE Le avventure di pesca dei fung ...
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI Le avventure escursionistiche ...
VIDEO SCHEDE FUNGHI VIDEO SCHEDE FUNGHI Le schede dei funghi trattati, ...

CACCIATORI DI FUNGHI

Scopriamo il GPS

G P S    ( GLOBAL POSITIONING SYSTEM )

E' un sistema di posizionamento su base satellitare.

Il sistema fu sperimentato dagli U.S.A. a partire dagli anni ‘70 e fu realizzato per motivi principalmente militari con lo scopo di rispondere alle necessità del Ministero della difesa degli Stati Uniti, che aveva l'esigenza di controllare il percorso dei mezzi militari sulla terraferma ed in mare, per localizzarne la posizione in ogni momento e per consentire, così, eventuali operazioni di supporto e di salvataggio. Nel 1991 gli U.S.A. immettono sul mercato questo apparecchio che , allora, si chiamava SPS ( Standard Positioning System ) decisamente e volutamente meno preciso di quello Militare ( PPS ). Questa imprecisione, generata dalla  "Selective Availability" (SA), introduceva errori intenzionali nei segnali satellitari allo scopo di ridurre l'accuratezza della rilevazione civile consentendo solo rilevamenti con scarto di circa 100 - 150 metri.  Successivamente, con l'avvento del GPS, gli U.S.A. rinunciano alla Selective Availability e, la degradazione del segnale, viene disabilitata dal  maggio 2000, grazie a un decreto del Presidente degli Stati Uniti Bill Clinton. La precisione ottenibile, in campo civile, diventava così di 5 - 7 metri. Nei modelli per uso civile, comunque, è presente un dispositivo che inibisce il funzionamento ad altezze e velocità superiori a certi valori, al fine di impedirne il montaggio su missili improvvisati.
In orbita vi sono 24 satelliti atti alla trasmissione di dati GPS, più 3 di scorta. Da qualunque un punto del globo terrestre, il ricevitore riesce a vedere solo la metà dei Satelliti (12). Mai riuscirà a vederli tutti per via della loro inclinazione rispetto all'equatore, in più, il ricevitore GPS, preferisce quelli più perpendicolari possibile per una questione di ricezione del timing in quanto il dato, da quelli con più inclinazione, arriverebbe con maggiore ritardo.
Il principio di funzionamento del GPS, si basa sul metodo di posizionamento sferico, che consiste nel misurare il tempo impiegato da un segnale radio, a percorrere la distanza satellite ricevitore. Conoscendo il tempo impiegato dal segnale per giungere al ricevitore e l'esatta posizione di almeno 3 satelliti si ha una posizione 2D (bidimensionale). Con 4 satelliti una posizione 3D (tridimensionale).

Ai giorni nostri troviamo sul mercato degli ottimi GPS. che possono fare al caso nostro nella "navigazione" nei boschi.  Non più "a vista" per i sentieri appena accennati nel folto del bosco... oggi possiamo disporre di una grande risorsa, il GPS satellitare cartografico, che ci permette di sapere, in ogni momento, dove siamo e come fare per uscire dal labirinto di rovi nel quale ci siamo cacciati. Qui sotto, a mio modestissimo avviso, i due più adatti alle nostre esigenze di orientamento. Non saprei dire quale sia il migliore in assoluto, sono molto simili... il colorado, però, supporta la funzione Tridimenzionale che il 60 CSx non ha, quindi ha la possibilità di vedere cartine topografiche tridimenzionali, come l'ultima nata della Garmin : Land Navigator, che abbraccia il territorio Italiano in tre dimensioni.

GARMIN  -  GPS MAP  60CSx


















GARMIN  -  COLORADO 400

 

gps garmin

















 

gps colorado

Io personalmente, uso il Garmin 60CSx con delle cartine vettoriali ( fatte da me ) che mi sono di grande aiuto. Posso entrare in un bosco per la prima volta e sapere cosa mi aspetta dall'altra parte. Naturalmente le cartine topografiche vettoriali, possono essere integrate dai percorsi registrati durante le precedenti escursioni e da una grafica aggiuntiva fatta di simboli (WayPoint).
Fare queste cartine personali non è difficile, ma bisogna avere molta pazienza poichè la preparazione richiede molto tempo e attenzione. Per contro, il risultato è molto soddisfacente e di sicura utilità.
Per fare questo occorre essere in possesso di software specifici, io uso :

Map Source   ( viene fornito a corredo con il GPS )

Ozy explorer   ( viene usato sopratutto per la Georeferenziazione delle cartine )

Map Edit         ( crea le cartine vettoriali )

Send Map      ( invia le cartine vettoriali al GPS )

Il GPS risulta molto utile in ambito escursionistico, anche a livello di sicurezza personale.  In caso di smarrimento possiamo far uso delle esatte coordinate dello strumento, per comunicare, magari al pronto intervento del Corpo Forestale, la nostra esatta posizione. Per la ricerca Funghi, poi, è straordinariamente utile per ritrovare un posto sperduto nel bosco che, precedentemente, ci ha regalato un cesto ricolmo di Porcini, magari Boletus aereus (Bronzino), il nostro preferito!

=================================================================================================

anno 2010 - Probabilmente l'anno della svolta per i GPS cartografici da escursione. La Garmin ha inserito nel GPS Garmin OREGON 550 la possibilità di supportare cartine Topografiche Raster. Per comprendere il cambiamento ( che sarebbe epocale ), immaginate quello che vedete  sul vostro Navigatore autostradale, bene, in teoria, potrebbe essere applicato quasi lo stesso procedimento al GPS da escursione. Potremmo andare per boschi avendo come cartina base del navigatore, magari una cartina topografica IGM completa di tutti i rilevamenti grafici che possiede. Niente male no? Tutti i nostri percorsi registrati nel GPS, andranno a posizionarsi esattamente sulla grafica della cartina base. Semplicemente fantastico. Potremmo aggiungere qualsiasi tipo di oggetto grafico (icone, segnali grafici etc.etc) e rivederli tranquillamente nello schermo del GPS. Le informazioni delle nostre escursioni sarebbero graficamente documentate e riutilizzate. A seguire qualche notizia per chi sa l'Inglese:
Garmin Beta: Custom Raster Map Support for Oregon, Colorado and Dakota amongst all of the hype around Garmin’s nuLink two-way connected nuvi 1690, the Nuvifone G60 and the Oregon 300 Mushroom Edition (pdf) here’s some interesting news for Garmin outdoor GPS owners who aren’t mushroom pickers.Yesterday I ran across a new post on Garmin’s TrailTech blog called Creating Garmin Custom Maps in Five Easy Steps.  The post describes the Garmin Custom Map feature which has been released in a new beta software for the Garmin Oregon, Dakota and Colorado which allows users to create custom maps using Google Earth image overlays. The Garmin Custom Maps process goes something like this:

  1. Find or create a JPEG image of your favorite trail map
  2. Load and calibrate the image in Google Earth as an image overlay
  3. Save the KML file to your Garmin GPS
  4. Custom maps show up on the GPS map page and can be enabled and disabled like other map layers
While I haven’t tried it yet, it seems Garmin is finally adding custom raster map support to their newer units — something Garmin owner’s have been asking for since the DeLorme PN’s introduced it several years ago.  Although the Oregon and Colorado already make use of aerial images in some of the marine basemaps (i.e. 400i and 400c) and GB Discoverer OSM raster maps this would be the first officially supported means for getting custom georeferenced maps onto any Garmin GPS.

 

 

gps oregon
gps oregon
map

Ma non solo la Garmin si sta muovendo : Una importante novità per l'inizio del 2010 viene da CompeGPS, l'azienda Catalana specializzata in produzione di software e dispositivi GPS. Si tratta di TwoNav Sportiva, il più evoluto sistema di navigazione GPS per attività outdoor. La doppia modalità di navigazione GPS, stradale e outdoor,   è una caratteristica importante che distingue il nuovo TwoNav Sportiva come uno dei più innovativi GPS disponibili ad oggi sul mercato. Supporta mappe raster e numerosi sono i formati di mappe compatibili (*. map, *. jpg, *. gif, *. tif, *. rmap, *. ECW). Veramente notevole




twonav cps

 

APPROFONDISCI ARGOMENTO SUL FORUM : http://www.micoweb.it/phpBB3/viewforum.php?f=72