COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? Scopri come si chiamano i fung ...
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI Un guida pratica,per principia ...
ERBE, FIORI, FRUTTI  E  PIANTE DEL BOSCO ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO Condividi l'esperienza del rit ...
COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO?
Scopri come si chiamano i funghi che trovi nel bosco.Ti aiuteranno Micologi e fungaioli superesperti!
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI
Un guida pratica,per principianti (e non), nell'introduzione al mondo fantastico dei funghi...
ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO
Condividi l'esperienza del ritrovamento di ogni erba,fiore, frutto o pianta che incontri nelle tue passeggiate nel bosco!
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE
Le avventure di pesca dei fungaroli / pescatori! Prede e tecniche di pesca.
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI
Le avventure escursionistiche di "Caccia al fungo" con i nostri amici del Forum!
VIDEO SCHEDE FUNGHI
Le schede dei funghi trattati, sono tutte arricchite da un video in HD, girato nel bosco. micologia e natura
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE Le avventure di pesca dei fung ...
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI Le avventure escursionistiche ...
VIDEO SCHEDE FUNGHI VIDEO SCHEDE FUNGHI Le schede dei funghi trattati, ...

CACCIATORI DI FUNGHI

IL LECCIO

I funghi instaurano un rapporto simbiotico con le radici, permettendo loro di assorbire, oltre all'acqua, ulteriori elementi nutritivi. I funghi ricevono in cambio le materie organiche a loro necessarie, quali zuccheri, proteine e vitamine. Dove si sviluppano micorrize, gli alberi, sono sicuramente più sani e vigorosi e, comunque, molto meno soggetti allo stress ambientale. L’intreccio di ife, di cui è costituito il fungo, costituisce una fitta rete capillare che aumenta, anche di cento volte, la capacità assorbente della radice. In condizioni particolarmente favorevoli, tale intreccio è così intenso, che, le ife, possono ricoprire la radice.

LECCIO ( Quercus ilex )

 

 micoweb - leccio
   micoweb - leccio - foglie
  micoweb - leccio - fiori
   micoweb - leccio - frutti
   micoweb - leccio - tronco
 Leccinum lepidum
 Lactarius chrysorreus
 Boletus queletii

Il Leccio è una quercia sempreverde tipicamente mediterranea. Alta fino a 20 - 25 metri, possiede una corona ampia e densa con corteccia grigia e lucida.I fiori sono unissesuali, la pianta è monoica. I fiori maschili sono riuniti in amenti penduli e pubescenti, i fiori femminili sono in spighe peduncolate composte da 6-7 fiori. Fiorisce da Aprile a Giugno. Le foglie sono coriacee, con un breve picciolo, con stipole brune. Sono verdi-scure e lucide nella parte superiore, grigiastre in quella inferiore. I frutti sono le ghiande, singole o a due, coperte per metà della loro lunghezza da una cupola provvista di squame ben distinte. E' diffuso su tutte le coste del Mediterraneo, il Nord Africa e parte della Spagna. Va dal livello del mare fino a 800 - 1000 metri. Tollera condizioni di aridità estreme ed è poco esigente per quanto riguarda luce e temperatura. Il suo  accrescimento è lento e molto longevo, raggiungendo anche mille anni di età. In Italia è spontanea fino alle pendici delle Prealpi. E' presente in tutte le Regioni fatta eccezione della Val d'Aosta. Il Leccio è frequentemente utilizzato come pianta ornamentale, sopportando bene la potatura in forme obbligate e si presta anche per alberatura stradale. Il legno, di colore rosso scuro, molto duro e pesante, è difficile da stagionare e da lavorare è tuttavia un buon combustibile e produce carbone molto apprezzato. All'ombra di questa pianta arborea, cresce e fruttifica una quantità incredibile di Funghi che non possiamo mostrare al completo per evidenti ragioni di spazio. Mostriamo le più, per così dire, importanti. e stiliamo un elenco (non completo) di tutte le altre. Agaricus impudicus, Koeriolensis, porphyrizon; Amanita aspera, citrina, ovoidea, phalloides, pantherina, proxima, rubescens; Armillaria mellea; Boletus aemilii, aereus, comptus, luridus, impolitus,queletii; Cantharellus cibarius, ferruginascens; Clitocybe nebulartis, gibba; Collybia butriacea; Cortinarius cedretorum, elatior, infractus; Entoloma sinuatum; Gymnopilus spectabilis; Gyroporus castaneus; Helvella crispa e lacunosa; Hygrophorus personii, nemoreus, russula; Lactarius chrysorreus, ilicis, atlanticus, mairei, quietus, rugatus, zonarius; Leccinum lepidum; Lepiota clypeolearia, ignivolvata; Lepista nuda, inversa; Leucopaxillus gentianeus; Lyophillum decastes; Mycena rosea; Otidea onotica e badia; Oudemasiella longipes; Phellinus torulosus; Ramaria bottrytis; Russula cianoxantha, fragilis, heterophilla, ilicis, maculata, vesca; Tremella mesenterica e foliacea; Tricholoma acerbum, saponaceum, scalpturatum,; Xerocomus armrniacus, chrysenteron, persicolor, pruinatus.

 Amanita citrina
   micoweb - leccio - Amanita ovoidea

   micoweb - leccio - Armillaria mellea
Lactarius mairei
Boletus impolitus
   micoweb - leccio - Boletus aereus
   micoweb - leccio - Boletus luridus
   micoweb - leccio - Cantharellus cibarius
   micoweb - leccio - Amanita phalloides
   micoweb - leccio - Amanita pantherina
   micoweb - leccio - Russula cianoxantha
   micoweb - leccio - Amanita rubescens
   micoweb - leccio - Russula vesca
   micoweb - leccio - Tricholoma saponaceum
   micoweb - leccio - Clitocybe gibba
   micoweb - leccio - Clitocybe nebularis