COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? Scopri come si chiamano i fung ...
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI Un guida pratica,per principia ...
ERBE, FIORI, FRUTTI  E  PIANTE DEL BOSCO ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO Condividi l'esperienza del rit ...
COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO?
Scopri come si chiamano i funghi che trovi nel bosco.Ti aiuteranno Micologi e fungaioli superesperti!
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI
Un guida pratica,per principianti (e non), nell'introduzione al mondo fantastico dei funghi...
ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO
Condividi l'esperienza del ritrovamento di ogni erba,fiore, frutto o pianta che incontri nelle tue passeggiate nel bosco!
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE
Le avventure di pesca dei fungaroli / pescatori! Prede e tecniche di pesca.
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI
Le avventure escursionistiche di "Caccia al fungo" con i nostri amici del Forum!
VIDEO SCHEDE FUNGHI
Le schede dei funghi trattati, sono tutte arricchite da un video in HD, girato nel bosco. micologia e natura
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE Le avventure di pesca dei fung ...
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI Le avventure escursionistiche ...
VIDEO SCHEDE FUNGHI VIDEO SCHEDE FUNGHI Le schede dei funghi trattati, ...

CACCIATORI DI FUNGHI

Bosco in sicurezza

Quando sei nel bosco, devi sapere che:  

...se hai intenzione di raccogliere Funghi o altri prodotti del sottobosco ti devi munire del permesso di raccolta (Tesserino Regionale) o del permesso giornaliero rilasciato dal Comune, ma, in questo secondo caso ricorda di apporre, sul permesso, il tuo nome e la data di accesso al bosco.

...per la eventuale raccolta ti devi munire di un cestino in vimini o similare (non usare assolutamente buste in plastica) e di alcuni oggetti utili: un coltellino multiuso per la pulizia dei funghi e dei prodotti trovati, un bastone affidabile (ideale é il legno di Castagno stagionato) che deve essere leggero, flessibile e resistere bene alle sollecitazioni. Una volta trovata la giusta lunghezza ed impugnatura conservalo.

...non dimenticare il cellulare (tienilo comunque spento o silenziato), può essere utile in caso di difficoltà. Ricorda che spesso, anche in zone non coperte dalle reti tradizionali, é possibile raggiungere i centralini delle emergenze (112 Carabinieri, 118 Pronto Soccorso Sanitario, 1515 Corpo Forestale dello Stato) perchè usano ponti radio differenti e più potenti dei soliti usati per la telefonia cellulare privata. Naturalmente, per i fortunati possessori di GPS, raccomandiamo di non dimenticare l'utile strumento che vi permetterà, in caso di emergenza, di poter comunicare le esatte coordinate della vostra posizione.

...il bosco va vissuto e rispettato; non rovinare il sottobosco e le piante, anche quelle che ritieni "non importanti"; non raccogliere e non danneggiare le varietà di funghi che non conosci; non raccogliere funghi di piccole dimensioni o di difficile riconoscibilità, potrebbe essere molto pericoloso. Ricorda, comunque, prima di consumarli, di far controllare il raccolto ad un micologo. ...non si deve esagerare con le ore di ricerca o con il grado di difficoltà dei percorsi: la stanchezza gioca brutti scherzi ed il bosco può trasformarsi improvvisamente, da luogo di godimento ad un "percorso di guerra".

...in caso di pioggia i fondi  diventano scivolosi e i vestiti diventano più pesanti: la fatica si fa sentire prima e la necessaria attenzione cala. ...la notte nel bosco cala d'improvviso, soprattutto nelle giornate nebbiose o piovose.

.  micoweb - animali del bosco - Tafani..devi usare un abbigliamento adatto e semplice: calze leggere in cotone con sopra dei morbidi calzettoni in lana, scarponcini o stivali regolabili della giusta misura (provali prima in modo che si adattino ai tuoi piedi), i pantaloni devono essere resistenti e possibilmente chiusi alla base con un elastico o un laccetto, nel bosco potresti incontrare  micoweb - animali del bosco - Zecche degli insetti fastidiosi e/o potenzialmente pericolosi (api e vespe sono frequenti come, del resto le Zecche e Tafani) e la chiusura impedirà il contatto. Usa una cintura resistente e lunga che, in caso di necessità, oltre a tenerti su i pantaloni,potrà essere usata per vari scopi. Non coprirti in modo eccessivo, di solito basta una camicia pesante (con le maniche lunghe) e un capo senza maniche munito di tante tasche (gilet da cacciatore) chiuse con cerniere o velcro. I gilet che si rispettano hanno, nella parte posteriore, un cerniera lampo che apre ad un vano dove è possibile stipare indumenti protettivi per la pioggia (una mantellina pieghevole e ghette impermeabili). Nella stagione dei Funghi le precipitazioni possono essere improvvise ed abbondanti. Per finire, un bel cappello resistente d impermeabile non guasta mai.

...il cibo è importante, ma non bisogna eccedere in calorie. Porta con te solo acqua e cibo facilmente digeribile per un breve spuntino. Ottimale sarebbe fermarsi, dopo la ricerca, in un buon ristorante. In questultimo caso è superfluo aggiungere di non metterti subito alla guida dell'auto per il ritorno..  micoweb - percorsi - GPS..se non possiedi un GPS, evita di allontanarti troppo dalle strade di accesso, soprattutto se sei poco pratico dei luoghi; i funghi nascono dappertutto, spesso vicino alle vie più frequentate e per questo meno osservate. Comunque non è mai consigliabile andare per boschi da solo. ...se perdi il contatto con una persona, chiamala più volte a distanza di pochi secondi e da posizioni diverse perchè i canaloni e le foglie, spesso, non permettono al suono di propagarsi. Non camminare mentre chiami, perchè il rumore dei tuoi passi sulla vegetazione non ti permetterà di sentire bene i suoni

...in caso di smarrimento più serio, non farti prendere dal panico, fermati e ripensa al percorso fatto con calma (non avere fretta), poi cerca di percepire i rumori tipici di centri abitati o di strade ad alto scorrimento. Non cercare scorciatoie improvvisate e non scendere troppo rispetto alla quota in cui ti trovi; prova a rifare il cammino a ritroso finché non riesci a riconoscere punti di riferimento certi. Se trovi delle strade sterrate non conosciute e decidi di seguirle, controlla bene che ci siano tracce ed impronte recenti (ad esempio nelle pozzanghere o nel fango) perchè se imbocchi una strada "tagliafuoco" o usata dai boscaioli per  il trasporto della legna, potresti trovarti in un luogo completamente isolato e lontano dai centri abitati. Risparmia le forze e non cercare di fare arrampicate "impossibili" nel tentativo di cercare dei riferimenti. Se ti perdi o perdi qualcuno, se ne hai la possibilità, non aspettate l'oscurità per segnalare il fatto alla Protezione Civile e ai Carabinieri.

VIDEO della Campagna antiincendi del CORPO FORESTALE DELLO  STATO