COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? Scopri come si chiamano i fung ...
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI Un guida pratica,per principia ...
ERBE, FIORI, FRUTTI  E  PIANTE DEL BOSCO ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO Condividi l'esperienza del rit ...
COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO?
Scopri come si chiamano i funghi che trovi nel bosco.Ti aiuteranno Micologi e fungaioli superesperti!
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI
Un guida pratica,per principianti (e non), nell'introduzione al mondo fantastico dei funghi...
ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO
Condividi l'esperienza del ritrovamento di ogni erba,fiore, frutto o pianta che incontri nelle tue passeggiate nel bosco!
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE
Le avventure di pesca dei fungaroli / pescatori! Prede e tecniche di pesca.
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI
Le avventure escursionistiche di "Caccia al fungo" con i nostri amici del Forum!
VIDEO SCHEDE FUNGHI
Le schede dei funghi trattati, sono tutte arricchite da un video in HD, girato nel bosco. micologia e natura
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE Le avventure di pesca dei fung ...
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI Le avventure escursionistiche ...
VIDEO SCHEDE FUNGHI VIDEO SCHEDE FUNGHI Le schede dei funghi trattati, ...

VIDEO SCHEDE A - I

CACCIATORI DI FUNGHI

Clitocybe nebularis (Batsch: Fr.) Kummer - Nebbiolo
Sinonimi :
Lepista nebularis
Gymnopus nebularis (Batsch) Gray
Agaricus pileolarius Bull.
Agaricus nebularis Batsch

 Video scheda


Etimologia:
dal Greco Clitocybe = con la testa inclinata (Klitùs = inclinazione, pendio, e kùbe = testa) e dal latino nebularis = nebbioso o nuvoloso, per il colore grigio del suo cappello.

fungo velenoso

 

Tutti i testi più importanti di Micologia, descrivono questo fungo come Tossico, nonostante ciò, in moltissime zone, viene ancora liberamente consumata! Sono moltissime le testimonianze affermanti che, addirittura i soli vapori sprigionati durante la cottura, sono stati causa di nausea e forti mal di testa (probabilmente a causa delle tossine termolabili vaporizzate nell'ambiente). Molto probabilmente le tossine contenute nel fungo, non sono del tutto "termolabili" se la letteratura specializzata continua a considerarlo tossico. Il Cappello é convesso, poi piano, talvolta depresso al centro. Possiede  margine involuto, color grigio-bruno, biancastro,  ricoperto da una finissima pruina biancastra. Le Lamelle sono strette, ineguali, fitte, decorrenti, biancastre con sfumature color crema. Il gambo é clindrico, elastico, ingrossato alla base e attenuato verso il cappello, biancastro o grigio, spesso cavo. La Carne é bianca, compatta, soda.L'Odore é forte e aromatico, ma, a volte, anche sgradevole. Il Sapore leggermente acre a maturazione, intenso e aromatico da giovane. Appare anche fuori stagione.   Si tratta di una specie molto comune a crescita abbondante fino alle prime gelate. Negli esemplari  maturi,  spesso si forma, sul cappello, a una feltratura biancastra; si tratta del micelio di un fungo parassita : la Volvariella Surrecta, una specie parassita, capace di portare rapidamente alla marcescenza i corpofori. Cresce gregario in gruppi di numerosi esemplari, in boschi di Latifoglie, più raramente in quelli di Conifere, nel tardo Autunno   Inverno, formando spesso delle lunghe linee o i famosi "cerchi delle streghe". Il nome Nebularis é, a mio avviso, decisamente azzeccato, poichè, nel bosco, tra le foglie rosso arancioni dell'Autunno, il colore  e le sfumature presenti sul cappello, fanno pensare proprio a delle nuvole.

 Questo fungo contiene tossine  di ogni genere : termolabili, in parte termostabili ( che non vengono metabolizzate dal nostro organismo e, in caso di consumi eccessivi, si accumulano nel fegato, che non ha il tempo di smaltirle) e idrosolubili. Inoltre risulta essere quasi sempre parassitato dalla Volvariella surrecta, il cui micelio é tossico. Pertanto, la presenza quasi abituale di questo pericoloso parassita e la necessità di particolari accorgimenti ed attenzioni che ne permettano il consumo apparentemente sicuro  (prebollitura con eliminazione dell'acqua usata nel procedimento), ne fanno un fungo ad alto rischio di tossicità. Si ritiene sia stato responsabile di intossicazioni anche gravi. Da crudo, presenta tracce di una tossina scoperta abbastanza di recente denominata Nebularina. Sono stati, comunque, registrati diversi casi di intolleranza soggettiva a questa specie, con disturbi all'apparato digerente che si manifestano attraverso brevi episodi di nausea e vomito Infine e non ultima, va presa in considerazione la pericolosa e notevole rassomiglianza con l'Entoloma lividum, ben più tossico e portatore di Sindrome pardinica e quindi, per quanto fin qui esposto, se ne sconsiglia vivamente la raccolta.

sporata clitocybe nebularis
Clitocybe nebularis Clitocybe nebularis
Clitocybe nebularis Fungo della nebbia
Clitocybe nebularis Clitocybe nebularis

Video e Foto di Francesco Marotta - Copyright ® Micoweb.it -  " Clitocybe nebularis " 

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

.:. AVVERTENZA .:. Indicazioni o considerazioni, riguardanti la possibile commestibilità dei funghi trattati,  contenute in questa SCHEDA, non devono in alcun modo essere condiderate indicazione sicura, per la raccolta ed il consumo degli stessi. Pertanto ci si deve astenere dal consumare funghi, solo sulla base di queste indicazioni o della presunta somiglianza con le fotografie pubblicate. Si declina pertanto qualsiasi responsabilità, sia penale che civile, derivante dalla inosservanza di questa avvertenza.