COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? Scopri come si chiamano i fung ...
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI Un guida pratica,per principia ...
ERBE, FIORI, FRUTTI  E  PIANTE DEL BOSCO ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO Condividi l'esperienza del rit ...
COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO?
Scopri come si chiamano i funghi che trovi nel bosco.Ti aiuteranno Micologi e fungaioli superesperti!
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI
Un guida pratica,per principianti (e non), nell'introduzione al mondo fantastico dei funghi...
ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO
Condividi l'esperienza del ritrovamento di ogni erba,fiore, frutto o pianta che incontri nelle tue passeggiate nel bosco!
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE
Le avventure di pesca dei fungaroli / pescatori! Prede e tecniche di pesca.
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI
Le avventure escursionistiche di "Caccia al fungo" con i nostri amici del Forum!
VIDEO SCHEDE FUNGHI
Le schede dei funghi trattati, sono tutte arricchite da un video in HD, girato nel bosco. micologia e natura
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE Le avventure di pesca dei fung ...
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI Le avventure escursionistiche ...
VIDEO SCHEDE FUNGHI VIDEO SCHEDE FUNGHI Le schede dei funghi trattati, ...

VIDEO SCHEDE A - I

CACCIATORI DI FUNGHI

Amanita verna (Bull.: Fr.) Lamk - Tignosa di Primavera
Sinonimi :
Venenarius vernus (Bull.) Murrill,
Amanitina verna (Bull.) E.-J. Gilbert,
Agaricus vernus Bull.




Video scheda


Etimologia
: dal latino vernus, primaverile, per via della stagione in cui fa la sua comparsa

fungo mortale


Fungo simbionte di medie dimensioni, fino a 10 cm, con Cappello bianco, sericeo, glabro, tendente al giallognolo lucido a maturazione, margine liscio
sottile e non striato. Lamelle bianco candide, arrotondate e libere al gambo, fitte e intercalate da numerose lamellule non annesse al gambo. Gambo cilindroide con base bulbosa, avvolta da una volva bianca sacciforme notevolmente persistente. Anello bianco, membranoso e duraturo, situato molto in alto, quasi sotto l'inserzione delle lamelle. Volva globosa, molto grossa in rapporto alla dimensione del fungo da giovane, spesso completamente interrata. Carne bianca con Odore mite e Sapore acre. Molto comune, cresce in periodo primaverile in boschi di latifoglie con prevalenza per nocciolo, lecci e castagni. E' uno dei funghi più pericolosi che esistano in quanto facilmente confondibile con prataioli commestibili. Infatti i raccoglitori più inesperti, spesso hanno la cattiva abitudine di raccogliere i funghi recidendo il gambo: così facendo, non si accorgono della volva, che, in questa specie, è completamente "interrata", quindi non visibile, nonostante sia piuttosto grossa e vistosa.


avvelenamento da funghi

SINDROME FALLOIDEA - E' una sindrome a lunga latenza ed il bersaglio delle Amatossine contenute nel fungo, é il Fegato, che viene raggiunto da queste, con un meccanismo simile al trasporto dei sali biliari e, come questi, vengono secrete dalla bile. La manifestazione clinica é caratterizzata da un periodo di assenza totale di disturbi di alcun genere ed é sicuramente questo, l'atteggiaggiamento più subdolo di questa amatossina, perché induce il malcapitato a ripetere tranquillamente il pasto a base di funghi velenosi. La fase di latenza, caratterizzata da completa mancanza di sintomi, varia dalle 6/8 alle 24 ore e anche più. La fase gastroenterica si presenta con vomito, dolori addominali e forte diarrea che, a causa dei numerosissimi episodi giornalieri, porta rapidamente ad uno stato di disidratazione. La perdita di liquidi determina ipotensione ed aumento della frequenza cardiaca e, se i liquidi non sono reintegrati rapidamente la crisi può evolvere subito in Shock e morte, sopratutto se trattasi di pazienti anziani o cardiopatici. Nella seconda e terza giornata, si ha un miglioramento dei sintomi sopra descritti, ma comincia ad evidenziarsi un serio danno al fegato. Il danno epatico e di tutti gli altri organi interessati, é, ovviamente, in proporzione alla quantità di fungo ingerito. In intossicazioni molto leggere (in cui l'ingestione é stata minima), si ha una progressiva guarigione dopo circa 6 giorni dall'ingestione e, la funzionalità epatica, può rientrare nella norma, dopo una trentina di giorni. Nelle intossicazioni più severe, se non appare alcun miglioramento dopo i 5/6 giorni dall'ingestione, la crisi evolverà, quasi sicuramente, verso una evoluzione sfavorevole che porterà al decesso. Nonostante negli ultimi anni, vi sia una progressiva e confortante diminuzione del tasso di mortalità, la percentuale di casi con esito infausto é ancora molto, molto alta : circa il 20%.


sporata amanita verna
Amanita verna Amanita verna
Amanita verna Amanita verna
Amanita verna Amanita verna

Video e Foto di Francesco Marotta - Copyright ® Micoweb.it -  " Amanita verna "
Video in preparazione, non ancora disponibile


JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.