COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO? Scopri come si chiamano i fung ...
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI Un guida pratica,per principia ...
ERBE, FIORI, FRUTTI  E  PIANTE DEL BOSCO ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO Condividi l'esperienza del rit ...
COME SI CHIAMA QUESTO FUNGO?
Scopri come si chiamano i funghi che trovi nel bosco.Ti aiuteranno Micologi e fungaioli superesperti!
PRIMI PASSI NEL MONDO DEI FUNGHI
Un guida pratica,per principianti (e non), nell'introduzione al mondo fantastico dei funghi...
ERBE, FIORI, FRUTTI E PIANTE DEL BOSCO
Condividi l'esperienza del ritrovamento di ogni erba,fiore, frutto o pianta che incontri nelle tue passeggiate nel bosco!
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE
Le avventure di pesca dei fungaroli / pescatori! Prede e tecniche di pesca.
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI
Le avventure escursionistiche di "Caccia al fungo" con i nostri amici del Forum!
VIDEO SCHEDE FUNGHI
Le schede dei funghi trattati, sono tutte arricchite da un video in HD, girato nel bosco. micologia e natura
LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE LA PESCA IN MARE E IN ACQUA DOLCE Le avventure di pesca dei fung ...
LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI LE NOSTRE ESCURSIONI A FUNGHI Le avventure escursionistiche ...
VIDEO SCHEDE FUNGHI VIDEO SCHEDE FUNGHI Le schede dei funghi trattati, ...

VIDEO SCHEDE A - I

CACCIATORI DI FUNGHI

Amanita phalloides (Vaill.: Fr.) Link - Ovolo bastardo, Angelo della morte

Sinonimi :
Agaricus phalloides Vaill. ex Fr.
Amanita viridis Pers.

 

 Video scheda


Etimologia
: dal latino phallus = fallo e dal Greco eidos = forma, cioè a forma di fallo.

fungo velenoso mortale

 

E' molto diffuso ed è probabilmente il più pericoloso esistente in natura a causa del suo spiccato polimorfismo, che lo rende somigliante a molte specie magari eduli. E' un fungo molto bello a vedersi, infatti, oltre ad essere comunemente chiamato "ovolo bastardo", viene anche chiamato (e secondo me é il termine più appropriato) : "angelo della morte". E' un fungo velenosissimo, provoca danni irreversibili al fegato e la morte. La dose letale per ingestione é calcolata in un grammo di peso fresco per Kilo di peso corporeo, molto meno  nei bambini e nelle persone anziane. Possono risultare pericolosi, quindi, anche piccoli frammenti. Il Cappello di colore biancastro citrigno,  verdognolo, ma anche giallo bruno, nocciola, più intenso al centro schiarisce al margine liscio e privo di striature senza verruche e con fibrille longitudinali innate. Essendo un fungo eterogeneo, ha il cappello che si stacca facilmente ed in maniera netta e precisa, dal gambo. Le Lamelle, distanziate dal gambo, sono bianche, libere al gambo, alte. Ha il Gambo che si allarga  verso la base, biancastro con striature zebrate caratteristiche, giallastre o verdastre (a pelle di serpente). L' anello è posizionato nella zona preapicale, ampio, bianco, con riflessi giallognoli, cadente a fazzoletto sul gambo poco tenace e poco durevole. La Volva è sacciforme, bianca, saldamente ancorata al bulbo e svasata in alto, spesso lacerata. Fuoriesce quasi sempre, ben visibile, dal terreno. L'odore è quasi nullo, ma a maturità si accentua ricordando quello delle rose appassite o dell'urina. Cresce a fine estate-autunno, preferibilmente nei boschi umidi, non di rado anche su argini alberati, al limitare di prati e terreni coltivati. Predilige le Querce ma non disdegna le Conifere. Insomma, é dappertutto! Allo stato di "uovo" é confondibile con l'ottima Amanita caesarea, determinante é il confronto alla sezione, la Phalloides é verdastra l'altra é gialla aranciata. E'  COMUNQUE VIETATO RACCOGLIERE LA CAESAREA ALLO STATO DI UOVO. Nel malaugurato caso che fosse riconosciuta in seguito, dopo essere stata a contatto con gli altri funghi eduli, non esitate a disfarvi di tutto il raccolto...


avvelenamento da funghiSINDROME FALLOIDEA
- E' una sindrome a lunga latenza ed il bersaglio delle Amatossine contenute nel fungo, é il Fegato, che viene raggiunto da queste, con un meccanismo simile al trasporto dei sali biliari e, come questi, vengono secrete dalla bile. La manifestazione clinica é caratterizzata da un periodo di assenza totale di disturbi di alcun genere ed é sicuramente questo, l'atteggiaggiamento più subdolo di questa amatossina, perché induce il malcapitato a ripetere tranquillamente il pasto a base di funghi velenosi. La fase di latenza, caratterizzata da completa mancanza di sintomi, varia dalle 6/8 alle 24 ore e anche più. La fase gastroenterica si presenta con vomito, dolori addominali e forte diarrea che, a causa dei numerosissimi episodi giornalieri, porta rapidamente ad uno stato di disidratazione. La perdita di liquidi determina ipotensione ed aumento della frequenza cardiaca e, se i liquidi non sono reintegrati rapidamente la crisi può evolvere subito in Shock e morte, sopratutto se trattasi di pazienti anziani o cardiopatici. Nella seconda e terza giornata, si ha un miglioramento dei sintomi sopra descritti, ma comincia ad evidenziarsi un serio danno al fegato. Il danno epatico e di tutti gli altri organi interessati, é, ovviamente, in proporzione alla quantità di fungo ingerito. In intossicazioni molto leggere (in cui l'ingestione é stata minima), si ha una progressiva guarigione dopo circa 6 giorni dall'ingestione e, la funzionalità epatica, può rientrare nella norma, dopo una trentina di giorni. Nelle intossicazioni più severe, se non appare alcun miglioramento dopo i 5/6 giorni dall'ingestione, la crisi evolverà, quasi sicuramente, verso una evoluzione sfavorevole che porterà al decesso. Nonostante negli ultimi anni, vi sia una progressiva e confortante diminuzione del tasso di mortalità, la percentuale di casi con esito infausto é ancora molto, molto alta : circa il 20%.

 

sporata amanita phalloides
Amanita phalloides Amanita phalloides
Amanita phalloides Amanita falloides
Amanita falloides Amanita falloides

Video e Foto di Francesco Marotta - Copyright ® Micoweb.it -  " Amanita phalloides "

Ulteriori commenti sulla Amanita phalloides, direttamente dal bosco,
a cura del micologo : Giorgio Materozzi - Copyright ® Micoweb.it

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.